Sagra de lu Gnumareddrhu, Luglio Agosto Estate 2009, Apres la Classe Concerto

Sagra de lu Gnumareddrhu e Apres la Classe Concerto

concerti salento

Da Sabato 25 Luglio a Domenica 26 Luglio si terrà a Montesano Salentino (sulla Maglie – Leuca) si terrà un grande evento culinario: la Sagra de lu gnumarredrhu

Lu Gnummareddrhu è un prodotto alimentare tipico del Salento, in particolare della zona meridionale. Stiamo parlando di un manicaretto composto da carne e viscere di agnello genuino, tagliate particolarmente, arricchite con spezie salentine ed avvolte in una membrana intestinale. Anche se la descrizione può far sembrare lo Gnummareddrhu un prodotto alimentare decisamente pessimo, una volta marinato e arrostito al fior di brace ci troveremo a che fare con uno dei piatti più squisiti e genuini della cucina salentina.

Ad accompagnare gli stands gastronomici Sabato 25 Luglio suoneranno sul grande palco gli Apres La Classe con uno dei loro grandi intrattenimenti musicali che coinvolgeranno non solo i giovani ma anche le tante famiglie che affolleranno l’evento culinario. Per Domenica 26 Luglio invece, la sagra di Montesano verrà intrattenuta dal gruppo salentino Albanoscia, che proporrà pezzi folkloristici della cultura musicale salentina.

  • Share/Bookmark

Equitazione e Cavalli Maneggio nel Salento escursioni

I maneggi salentini.

salento

Cavalli, Natura, Terra, Sole, Verde e Mare. Questo vuol dire Equitazione per il Salento. Nei grandi centri del Salento, molte sono le associazioni che si occupano di presentare al pubblico quest’attività e numerose sono ogni anno le adesioni sia da parte delle famiglie salentine che dal turismo che sceglie da sempre la Natura e l’incontaminato, al cemento e all’asfalto selvaggio.

A Casarano c’è presso contrada Formica il “FERRARI HORSE CLUB” che dal 2006 offre numerose iniziative sia agonistiche che dilettantistiche.

Gallipoli è più vicina ai bisogni del turismo e oltre ad offrire un incantevole vacanza all’interno dell’antica TENUTA BARONE, il maneggio della villa è a disposizione agli interessati.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Vini del Salento e Vini della Puglia ViviSalento Vivi Salento

Il Vino: Passione e Cuore Salentino.

vino salento

La nuova rubrica che proporrà ViviSalento tratterà l’interessante argomento enologico. La Puglia è leader nella produzione e vendita del vino in Italia; ma la terra del grande Salento, nutre quell’uva che produce quel vino unico e irresistibile. Le varietà sono numerose, numerose sono anche le cantine che propongono dei veri e proprio gioielli enologici.

Il turismo enologico in Puglia, come nel Salento, ha preso piede da qualche anno; ma i primi “turisti” sono proprio i salentini stessi che affollano di anno in anno le grandi manifestazioni enologiche che si tengono nelle accoglienti piazze del Paese.

ViviSalento propone appunto un viaggio all’interno di questi irresistibili sapori, odori e colori. Dal Leone de Castris al Castel di Salve, dalla Masseria del Sigillo Rosso per arrivare alle grandi produzioni e alla grande vendita. Ma tratterremo anche le piccole aziende, dove il gusto e l’antico rendono i prodotti di uno stile unico.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Vivi Salento, Mare, Sabbia, Sagre, Agenda dell’Estate

Vivi Salento Estate.

sabbia salento
Le Pescoluse, sulla litoranea S.M di Leuca-Ugento-Gallipoli

Un saluto dalla Redazione di Vivi Salento che è pronta ad accompagnarvi in questa bellissima Estate 2009, ricca di eventi, di divertimento e di tanto sole e di tanto mare pulito!

Vivi Salento sarà la vostra agendina personale, pronta ad informarvi delle grandi delle novità della bellissima terra salentina, vi consiglierà le migliori spiagge e le sabbie più calde e confortevoli!

frise, frasedde e taraddi! Parliamo della buona cucina! Oltre alle ricette tipiche del Salento (aspettiamo le vostre ricette che pubblicheremo senza esitazione!) vi suggeriremo i migliori ristoranti, trattorie e pizzerie della costa e degli splendidi borghi della provincia di Lecce e non solo!

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Tutino Tricase Madonna delle Grazie Festa Sagra

Festeggiamenti a Tutino, rione storico di Tricase .

Tutino
nell’immagine: l’antico castello di Tutino di Tricase

Domenica 19 Aprile l’antico borgo di Tutino di Tricase sarà in pieno movimento, per i grandi festeggiamenti che si tengono, come tradizione ogni anno, per la Madonna delle Grazie.

La piazza e le vie principali del borgo saranno adornate con le caratteristiche luminarie salentine; a ravvivare e movimentare l’ambiente ci pensa la Fiera della Madonna delle Grazie, immancabile e tradizionale appuntamento mattutino di questa festa.

Durante la mattinata si esibià il gruppo Grumo Appula, gruppo folkloristico di majorettes, musici e sbandieratori dell’omonima città del barese (che ha dato i natali al calciatore Nicola Ventola e il celebre attore Sergio Rubino); dopo pranzo, intorno alle 15:00, si uniranno alla sfilata i membri dell’Associazione Ippica Sud Salento che ha sede a Tricase.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Balli di Gruppo, Scuole, Ballo, Danza, Locali

merengue

Balli di gruppo e scuole di ballo

Cosa fare nelle sere di primavera? La danza è una disciplina consigliata ad ogni età dai medici e dai fisioterapisti, infatti ballare è un toccasana per la circolazione, le ossa e ovviamente il buonumore!

A Nardò c’è la Tribù Salsera, la scuola di ballo che ha fatto della salsa e delle tipiche danze caraibiche il suo motto e punto di forza. Le tante discipline che si affrontano nella scuola sono tra le più varie come la SALSA CUBANA, la SALSA LOS ANGELES STYLE, la BACHATA, il MERENGUE, la RUEDA DE CASINO, la RUMBA ed ovviamente il CHA CHA CHA!

A Lecce alla Bailadora in un caldo clima accogliente e caraibico vengono offerte numerosi corsi di Salsa, Merengue, Bachata e non solo caraibico ma anche Yoga, danza del ventre e danza moderna. il luogo è adatto non solo ai professionisti ma anche per i principianti!

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

prenotare agriturismo trattoria ristorante pasquetta Pasqua

salento

Pasquetta in Ristorante o Agriturismo.

Per passare una piacevole giornata in un agriturismo immerso nel verde il consiglio della redazione è quello di prenotare con anticipo per evitare di trovarsi in spiacevoli condizioni di disagio. Le soluzioni che la nostra terra salentina ci offre sono tante e tra le più varie.

bastione

A Gallipoli la ristorazione ed il pesce si incontrano ne Lo Scoglio delle Sirene, dove i piatti ittici sono il cavallo di battaglia della cucina. Nei Bastioni del centro di gallipoli invece, possiamo sederci a Il Bastione completo di terrazza sul mare; anche qui il pesce diventa una specialità e si possono gustare diversi prodotti come la zuppa gallipolina.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

processioni Venerdì Santo processione Salento

venerdì santo molfetta

il Venerdì Santo.

il Venerdì santo è uno dei giorni che compongono il triduo pasquale.

Nel primo pomeriggio intorno i fedeli si riuniscono in Chiesa per assistere alla funziona della Missa Scerrata, Scirrata (la messa scordata) detta Azione liturgica della Passione del Signore. In questa messa viene intonato dal sacerdote Ecce lignum crucis con la risposta dei fedeli Venite adoremus . il sacerdote scopre così la croce ed i fedeli si dispongono in fila per baciarla ed adorarla. Viene cantata senza il supporto di strumenti musicali Ti saluto o Croce Santa.

Nel pomeriggio ha inizio la processione del Venerdì Santo.

Alla processione del Venerdì santo partecipano centinaia di fedeli che si raccolgono intorno alle statue antiche di Cristo morto e della Madonna Addolorata. I fratelli delle confraternite con i tipici capucci e le tipiche tuniche, con una corona di spine sul capo, accompagnano con i loro vessilli le statue sante. La banda intona le tipiche marce funebri e segue la statua di Cristo deposto dalla croce. Un corte di ragazze, vestite in nero, seguono la statua della Madonna Addolorata: sono le pie donne, che portano candele ed i simboli della passione. Le autorità accompagnano il feretro di Gesù con il sindaco in fascia tricolore, assessori, autorità militari in alta uniforme e cittadine.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

i Sabburchi, i Sepolcri

sabburchi

Li Sabburchi

Nel primo pomeriggio del Giovedì Santo si preparano in ogni Chiesa del paese il sepolcro detto SABBURCO, SABBURCHI pl. Viene scelto un altare laterale della Chiesa che viene ornato con porpora, candele, simboli della tradizione pasquale (il sudario, la croce, etc.), fiori bianchi e l’immancabile Grano Bianco.

Il Grano Bianco è il tipico ornamento floreale del sepolcro meridionale; alcuni storici affermano che sia un influenza bizantina, infatti il grano germogliato al buio viene utilizzato in tutte le zone dell’influenza orientale: Puglia, Calabria e Sicilia (basti pensare che quest’usanza è radicata anche nelle comunità cristiane dei balcani e della Calabria, dove i sepolcri vengono chiamati “Summbulkun”). Del grano bianco se ne occupano le donne, che già settimane prima avranno fatto germogliare nel buio il grano, in grandi e piccoli vasi. Lontano dalla luce il germoglio prenderà un colore latteo particolare e verrà utilizzato come ornamento nel Triduo Pasquale.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Giovedì Santo, Lavanda dei piedi, benedizione dei pani

giovedì santo salento

L’Ultima Cena, Giovedì Santo.

Con l’inizio del Triduo Pasquale, il 9 Aprile viene celebrata la MESSA IN COENA DOMINI. Nella funzione del Giovedì Santo il Vangelo è di Giovanni (Gv 13,1-15). ” Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i vostri piedi, anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri.”

Durante la messa vespertina viene commemorata l’Ultima Cena di Cristo. Dodici fedeli vengono scelti dalla comunità per rappresentare i Dodici Apostoli cristiani; dopo la Liturgia della Parola avviene la “Lavanda dei Piedi“: il sacerdote, indossato il celebre GREMIALE, si prostra davanti ai dodici lavando e baciando simbolicamente il piede di ognuno. Prima del Concilio Vaticano II si sentiva cantare in questa circostanza il celebre canto Ubi Caritas.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark